Olivia

Ma che storia difficile potrà mai aver avuto un gatto rosso a pelo lungo! E invece… Olivia è nata in un gattile, di quelli brutti. Un enorme stanzone con decine di gatti, un mucchio di segatura per i bisogni di tutti e luride vaschette con cibo scadente e formiche.

In quel gattile c’erano sono 80 gatti, non sterilizzati, non separati, non curati. Non si trovano mai gattini, non si sa che fine fanno, Olivia è uno dei pochi gatti giovani che sono stati trovati.

Per fortuna ora il posto è sotto sequestro e Olivia è una dei tanti (ma ce ne sono ancora decine, lì dentro) che ce l’hanno fatta.

L’abbiamo tirata fuori per una persona che voleva un gatto proprio come lei. Ora è felice, coccolata e ben nutrita. E i bisogni li può fare in una lettiera tutta sua.

Non potrò mai ringrazia abbastanza Silvia Elisa e Lucia che hanno salvato Oliva e me l’hanno affidata. Hanno seguito l’adozione con molta professionalità. Mi hanno riempito di domande, ma ho capito subito che lo facevano per il bene del gatto. Insieme alle domande sono arrivati anche i consigli e quella bruttissima notte che Oliva è scappata, sono state con me al telefono per aiutarmi a cercarla. Grazie ai loro consigli da vere professioniste, sono riuscita a farla tornare a casa. Dopo la sua prigionia, voleva solo farsi “un giretto”. Ora ha capito dov’è casa ed è serena.”

Torino, 19.04.14 Raffaella.

Annunci